Giu 16 2016

L’incontro dell’opposizione a genval – bruxelles

Editoriale Congo Attualità n. 283– a cura della Rete Pace per il Congo

La Repubblica Democratica del Congo (RDCongo) sta attraversando una grave crisi politica, soprattutto per quanto riguarda la legittimità delle Istituzioni.

I senatori nazionali, i deputati provinciali e i governatori delle province sono stati eletti nei primi mesi del 2007 per un mandato di cinque anni. Le elezioni seguenti, previste per gli inizi del 2012, non hanno avuto luogo. Attualmente, essi esercitano il loro mandato senza essere stati rieletti.

È ciò che, nei prossimi mesi, potrebbe accadere con il Presidente della Repubblica e i deputati nazionali, dato che sembra ormai impossibile organizzare le elezioni presidenziali e legislative nazionali secondo il calendario elettorale previsto.

Leggi il resto »

Giu 16 2016

Congo Attualità n. 283

INDICE:

EDITORIALE: L’INCONTRO DELL’OPPOSIZIONE A GENVAL – BRUXELLES

  1. LA COMMISSIONE ELETTORALE E L’OPERAZIONE DI REGISTRAZIONE DEGLI ELETTORI
  2. IL PPRD MINACCIA LA POSSIBILITÀ DI UN REFERENDUM
  3. UN GRUPPO INTERNAZIONALE IN APPOGGIO AL FACILITATORE DEL DIALOGO
  4. L’INCONTRO DELL’OPPOSIZIONE A BRUXELLES
    1. Alla vigilia dell’incontro
    2. Lo svolgimento dell’incontro
    3. Le reazioni della Maggioranza Presidenziale
    4. Una valutazione
  5. IL CASO MOÏSE KATUMBI
    1. Moïse Katumbi in Europa
    2. Le sue guardie del corpo davanti alla giustizia a Kinshasa

Leggi il resto »

Giu 10 2016

Il dialogo politico ad una svolta decisiva?

Editoriale Congo Attualità n. 282– a cura della Rete Pace per il Congo

La preparazione ancora bloccata

La preparazione del dialogo politico proposto dal Presidente Joseph Kabila, in vista dell’organizzazione delle prossime elezioni, si trova ancora bloccata. Il facilitatore Edem Kodjo, nominato dall’Unione Africana, non è ancora riuscito a formare il comitato preparatorio del dialogo. Infatti, l’Unione per la Democrazia e il Progresso Sociale (UDPS) non gli ha ancora presentato la lista dei delegati dell’opposizione che dovrebbero far parte di tale comitato. Il motivo principale è che l’UDPS vuole dapprima accertarsi che il facilitatore del dialogo assicuri di tenere seriamente in conto le proposte presentate nella sua “tabella di marcia” (road map) resa pubblica nel mese di febbraio 2015.

Leggi il resto »

Giu 10 2016

Congo Attualità n. 282

SOMMARIO

EDITORIALE: IL DIALOGO POLITICO A UNA SVOLTA DECISIVA?

  1. IL DIALOGO POLITICO NAZIONALE
    1. La posizione dell’UDPS
    2. La creazione d’un gruppo di lavoro
    3. Verso un cambiamento di strategia?
  2. LA COMMISSIONE ELETTORALE
  3. IL MESSAGGIO DEI VESCOVI DELLA PROVINCIA ECCLESIASTICA DI BUKAVU
  4. LA COMUNITÀ INTERNAZIONALE

Leggi il resto »

Giu 03 2016

Per la libertà di manifestazione

Editoriale Congo Attualità n. 281– a cura della Rete Pace per il Congo

Tre sono i temi che, nelle ultime settimane, hanno attirato l’attenzione dei media: il non rispetto delle scadenze elettorali previste dalla Costituzione e l’ormai quasi certo rinvio delle elezioni presidenziali previste nel mese di novembre 2016; la sentenza della Corte costituzionale a proposito dell’interpretazione dell’articolo 70 della Costituzione, relativo alla fine del secondo ed ultimo mandato presidenziale del Presidente Kabila e la violenza dei massacri commessi nel territorio di Beni (Nord Kivu). A questo proposito, i partiti dell’opposizione e la società civile hanno indetto varie manifestazioni di protesta. Ma le manifestazioni sono state puntualmente interdette o represse e molti organizzatori e manifestanti regolarmente arrestati e incarcerati.

Leggi il resto »

Giu 03 2016

Congo Attualità n. 281

INDICE:

EDITORIALE: PER LA LIBERTÀ DI MANIFESTAZIONE

  1. REPRESSIONI DI MANIFESTAZIONI, ARRESTI E CONDANNE
    1. Il caso di Martin Fayulu
    2. Il caso di Bienvenu Matumo, Héritier Kapitene e Victor Tesongo
    3. La marcia di protesta del 26 maggio
  2. LA COMUNITÀ INTERNAZIONALE CONDANNA OGNI FORMA DI REPRESSIONE

Leggi il resto »

Mag 31 2016

Accuse e mandato d’arresto contro Moïse Katumbi

Editoriale Congo Attualità n. 280– a cura della Rete Pace per il Congo

Due accuse

Il ministro della Giustizia, Alexis Thambwe Mwamba, ha ordinato l’apertura di un’inchiesta su un presunto “reclutamento di mercenari” stranieri da parte di Moïse Katumbi, ex governatore del Katanga. A Lubumbashi, il Procuratore Generale della Repubblica ha quindi aperto un’inchiesta per tentativo di “attentato alla sicurezza dello Stato”.

Sono accuse fermamente smentite dallo stesso Moïse Katumbi che assicura di aver dovuto ricorrere a guardie del corpo private, poiché gli agenti di polizia che gli erano stati assegnati per la sua sicurezza gli erano stati ritirati dopo la sua uscita dal Partito Popolare per la Ricostruzione e la Democrazia (PPRD), il principale partito politico della coalizione di governo.

Secondo innumerevoli osservatori si tratta, in realtà, di una maldestra manovra dello stesso Presidente Joseph Kabila e della maggioranza presidenziale, per impedire a Moïse Katumbi di presentare la propria candidatura alle prossime elezioni presidenziali.

Leggi il resto »

Mag 31 2016

Congo Attualità n. 280

INDICE

EDITORIALE: ACCUSE E MANDATO D’ARRESTO CONTRO MOÏSE KATUMBI

  1. MOÏSE KATUMBI POSTO SOTTO ACCUSA E OGGETTO D’UN MANDATO D’ARRESTO PROVVISORIO
    1. Una manifestazione impedita e una serie di arresti
    2. L’apertura di un’inchiesta su “reclutamento di mercenari stranieri”
    3. Moïse Katumbi convocato dal Procuratore della Repubblica di Lubumbashi
    4. Moïse Katumbi posto sotto mandato d’arresto provvisorio
    5. Reazioni

Leggi il resto »

Mag 24 2016

La Corte Costituzionale sull’articolo 70 della Costituzione

Editoriale Congo Attualità n. 279– a cura della Rete Pace per il Congo

La Corte Costituzionale ha risposto alla richiesta di interpretazione dell’articolo 70 della Costituzione inoltrata da parlamentari per lo più della maggioranza presidenziale. Secondo questo articolo, “il Presidente della Repubblica è eletto a suffragio universale diretto per un mandato di cinque anni rinnovabile una sola volta. Alla fine del suo mandato, il Presidente della Repubblica resta in funzione fino all’insediamento effettivo del nuovo Presidente eletto”.

La maggioranza presidenziale aveva praticamente chiesto se, alla fine del suo mandato, il Presidente della Repubblica potesse continuare ad esercitare la sua funzione di Presidente, nel caso in cui non si riuscisse ad organizzare le elezioni presidenziali entro le scadenze elettorali fissate dalla costituzione.

Leggi il resto »

Mag 24 2016

Congo Attualità n. 279

INDICE

EDITORIALE: LA CORTE COSTITUZIONALE SULL’ART. 70 DELLA COSTITUZIONE

  1. LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE SULL’ARTICOLO 70 DELLA COSTITUZIONE
    1. Ciò che la sentenza dice
    2. Le reazioni
  2. LA REVISIONE AL RIBASSO DELLA LEGGE FINANZIARIA 2016

Leggi il resto »

Post precedenti «