Feb 07

Comunicato CIMI e appello Comunità congolese in Italia

Il 5 febbraio, il Comitato Laico di Coordinamento (CLC), un gruppo di laici cattolici ufficialmente riconosciuto dall’arcidiocesi di Kinshasa, ha annunciato la celebrazione di una messa in memoria delle vittime della manifestazione del 21 gennaio. La messa sarà celebrata il venerdì, 9 febbraio, nella cattedrale di Nostra Signora del Congo, a Kinshasa. Come la manifestazione del 31 dicembre, anche quella del 21 gennaio era stata organizzata per chiedere l’applicazione dell’Accordo firmato dalla Maggioranza e dall’Opposizione il 31 dicembre 2016, in vista di elezioni democratiche, libere, trasparenti e conformi alla Costituzione.

Da parte sua, nel momento dell’Angelus della domenica 4 febbraio, Papa Francesco ha annunciato una speciale giornata di preghiera e di digiuno per la pace nel mondo e, in particolare, nella Repubblica Democratica del Congo e nel Sud Sudan, prevista per il 23 febbraio prossimo, venerdì della Prima Settimana di Quaresima. Come in altre occasioni simili, egli ha chiesto di associarsi a questa iniziativa nelle modalità che si  riterranno più opportune, ma tutti insieme.

Anche la Commissione “Giustizia, Pace e Integrità del Creato” (GPIC), della Conferenza Istituti Missionari in Italia (CIMI) ha espresso la sua piena solidarietà con il popolo congolese attraverso un suo Comunicato.

Inoltre, la domenica 11 febbraio, la comunità congolese in Italia si riunirà a Roma per una celebrazione eucaristica, dopo la quale i partecipanti si recheranno, a piedi, in Piazza San Pietro, per partecipare alla preghiera dell’Angelus guidata da Papa Francesco.   Qui trovate l’invito.

 

Rete Pace per il Congo