Lug 10

NORD-KIVU: DALL’UGANDA A RUTSHURU È TERRA DEI RIBELLI

Misna – 9 luglio 2012

 

ribelli del Movimento 23 marzo (M23) si sarebbero ritirati da una delle principali città della provincia del Nord Kivu, occupata nel fine-settimana: lo riferiscono corrispondenze giornalistiche dall’est del Congo, che confermano una decisione annunciata ieri.

 

Secondo gli ultimi resoconti, i ribelli si sono ritirati a circa cinque chilometri dalla città in direzione sud-est, verso la località di Bunagana e il confine con l’Uganda. Rutshuru dista solo 30 chilometri da Goma, il capoluogo provinciale.

 

Il colonnello Sultani Makenga, uno dei comandanti dell’M23, aveva detto che i suoi uomini avrebbero consentito l’ingresso in città di soldati e peacekeeper delle Nazioni Unite per dimostrare a Kinshasa la volontà di avviare una trattativa. “È il governo – aveva aggiunto Makenga – a dover decidere se vuole la pace e se vuole che i combattimenti finiscano”. I ribelli mantengono il controllo di Bunangana, una località strategica per il commercio dei minerali dei quali l’est del Congo è ricco.

 

Nel Nord Kivu si è ripreso a combattere ad aprile. Fino al 2009 buona parte degli uomini del Movimento 23 marzo militava nel Congresso nazionale per la difesa del popolo, un altro gruppo ribelle sospettato di aver sostegno dal governo del Rwanda.

 

[VG]