«

»

Feb 09 2012

Stampa Articolo

UN CENTINAIO DI RICORSI SU LEGISLATIVE, VERSO FORMAZIONE NUOVO GOVERNO

Fonte: Misna – 8 febbraio 2012

A 24 ore dal termine ultimo per contestare formalmente i risultati provvisori delle legislative, la Corte suprema di giustizia (Csj) ha già ricevuto un centinaio di ricorsi: lo riferisce l’emittente ‘Radio Okapi’ mentre il presidente della massima istituzione giuridica, Funga Molinga ha assicurato che “la Corte sarà in grado di far fronte all’elevato numero di contestazioni”.

Finora, a sorpresa, il principale partito di opposizione, l’Unione per la democrazia e il progresso sociale (Udps), di Etienne Tshisekedi non ha avanzato alcun ricorso pur avendo contestato la vittoria del presidente uscente Joseph Kabila e della sua coalizione della ‘Maggioranza presidenziale’ (Mp) al doppio appuntamento elettorale dello scorso 28 novembre.

Nei ricorsi già presentati, sottolinea l’emittente radiofonica locale, viene messa in discussione l’elezione di tutti i candidati nella circoscrizione di Ilebo, nel Kasai Occidentale, feudo dell’Udps mentre in altre sedi, come a Bokungu (Equateur) o a Kalemie (Katanga), i ricorrenti fanno appello alla vittoria di alcuni candidati del Movimento per la liberazione del Congo (Mlc) e del Partito del popolo per la ricostruzione e la democrazia (Pprd).

In base al codice elettorale la Corte suprema di giustizia dovrà pronunciarsi sui ricorsi entro due mesi per poi proclamare i risultati definitivi. Dopo ripetuti ritardi per problemi logistici e polemiche legate alla trasparenza del voto, i risultati completi delle legislative sono stati diffusi solo il 1° febbraio.

Intanto stanno entrando nel vivo i negoziati per la formazione del nuovo esecutivo. Senza avanzare nomi per quanto riguarda il prossimo capo del governo, Aubin Minaku, segretario generale della ‘Maggioranza presidenziale’, ha annunciato che i futuri ministri “verranno tutti scelti nella famiglia politica del capo dello Stato sulla base delle proprie competenze e del loro attaccamento ai valori del paese”. All’opposizione “spetterà un ruolo di contrappeso politico, importante in una cornice democratica” ha dichiarato Minaku a ‘Radio Okapi’.

[VV]