«

»

Set 06 2011

Stampa Articolo

PETIZIONE DI COVIGLA CONTRO LA VISITA DI PAUL KAGAME IN FRANCIA

FIRMA LA PETIZIONE

Destinatari:
Il Presidente Sarkozy, il governo francese e MEDEF

Il Collettivo delle vittime dei crimini di massa commessi nella regione dei Grandi Laghi Africani, “COVIGLA” in sigla, ha appreso con stupore, rabbia e indignazione la notizia relativa alla visita del generale Paul Kagame a Parigi, su invito del presidente Nicolas Sarkozy. Da fonti attendibili, il Presidente della Repubblica francese riceverà Kagame all’Eliseo il 12 settembre 2011. Il Presidente ruandese sarà accolto con grande sfarzo anche dalla Confindustria francese durante il giorno 13 settembre 2011.

Come per la visita di Muammar Gheddafi a Parigi in dicembre 2007, i diritti umani e l’onore della Repubblica, essendo la data della visita almeno inadeguata, cederanno il passo a una certa realpolitik, in nome degli interessi economici. È chiaro che i contratti su nucleare, gas, petrolio e minerali che il MEDEF firmerà con Paul Kagame, includendo la ri-esportazione dei minerali del Congo via il Ruanda, rafforzeranno il potere di un regime criminale e incoraggeranno la continuazione dei conflitti armati nella regione dei Grandi Laghi.

Per protestare contro questa visita che costituisce un insulto per i milioni di vittime innocenti congolesi, ruandesi, burundesi, spagnole e francesi, massacrate dall’esercito del dittatore Paul Kagame tra il 1993 e il 2003, in Ruanda e in Repubblica Democratica del Congo (RDC ), il COVIGLA invita i suoi membri, i parenti e amici delle vittime, tutte le persone di buona volontà e desiderose di vedere finalmente la giustizia e la pace regnare nella regione dei Grandi Laghi, a partecipare in massa alla manifestazione prevista a Parigi il 12 settembre prossimo e a firmare la seguente petizione per:

MANIFESTARE la nostra indignazione contro la venuta in Francia del presidente ruandese Paul Kagame, accusato dalla Giustizia francese – come Gheddafi -, di assassinato e attentato terroristico che ha causato la morte di alcuni cittadini francesi;

DENUNCIARE le interferenze politiche nelle procedure giudiziarie iniziate dal giudice istruttore francese contro Paul Kagame e i suoi stretti collaboratori, relative all’attacco terroristico contro l’aereo presidenziale in Ruanda, il 6 aprile 1994;

ALLERTARE l’opinione francese e internazionale sui crimini contro l’umanità, crimini di guerra e atti di genocidio commessi dal FPR di Paul Kagame in Ruanda e in Repubblica Democratica del Congo;

CHIEDERE al presidente Nicolas Sarkozy e al governo francese di non macchiare l’onore della Repubblica stendendo il tappeto rosso a un Capo di Stato responsabile dei peggiori crimini contro il suo popolo e gli altri popoli della regione dei Grandi Laghi Africani;

ESIGERE che la Francia, Paese dei diritti umani e membro del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite apporti tutto il suo appoggio politico e diplomatico al Rapporto Mapping pubblicato il 1 ° ottobre 2010 dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani, rapporto che accusa le truppe del generale Kagame di crimini contro l’umanità, crimini di guerra e atti di genocidio commessi nella RDCongo dal 1993 al 2003 e che raccomanda la creazione di un tribunale internazionale ad hoc per ricercare e processare i criminali messi in causa da tale rapporto;

DENUNCIARE le colpevoli connivenze tra il MEDEF e il regime totalitario di Kigali, le cui truppe continuano a saccheggiare le ricchezze della RDCongo e a massacrare impunemente le popolazioni della regione dei Grandi Laghi Africani;

CHIEDERE di fermare i soprusi di cui sono vittime i cittadini francesi di origine ruandese e i rifugiati ruandesi in Francia e in tutto il mondo;

ESIGERE l’espulsione immediata de gli squadroni della morte, chiamati INTORE, inviati da Paul Kagame per braccare i suoi avversari residenti nell’Esagono e in altri paesi dell’Unione Europea; ESIGERE la liberazione, immediata e senza condizioni, di tutti i prigionieri politici e la fine dei ciclici omicidi degli oppositori al regime totalitario di Paul Kagame.

Fatto a Parigi, il 20 Agosto 2011

Il Collettivo delle vittime per i crimini di massa commessi nella regione dei Grandi Laghi Africani, “COVIGLA” in sigla,
Jean-Marie Vianney Ndagijimana
Presidente del COVIGLA
Email : covigla@gmail.com