Apr 20

Ultimi sviluppi della petizione per l’estradizione del Generale KAYUMBA NYAMWASA

Cari Amici/Care Amiche

Un mese fa con la vostra adesione istituzionale avete appoggiato la petizione della Piattaforma BASTA IMPUNITÁ IN RUANDA, per accelerare l’estradizione del generale rwandése KAYUMBA NYAMWASA in Spagna.

Il Governo Sudfricano ha reso la consegna ufficiale di detta petizione molto difficile. Per questo solamente il 12 di Aprile 2011 siamo riusciti a far certificare all’ambasciata sudafricana di Madrid la ricezione ufficiale della nostra petizione, insieme ai documenti allegati.

Malgrado queste difficoltá siamo felici di informarvi che le pressioni che le nostre azioni hanno prodotto sul Governo Sudafricano e su quello Spagnolo, insieme alle recenti rivelazioni di Wikileaks relative al tema, hanno visto la realizzazione di varie apparizioni nei mezzi di comunicazione ed, inoltre, due mozioni scritte e due orali presso il Senato ed il Parlamento Spagnolo, i cui risultati sono:

· Un nuovo invio del mandato di cattura internazionale del generale rwandése KAYUMBA NYAMWASA all’INTERPOL da parte del Ministero degli Interni Spagnolo lo scorso 14 de marzo 2011.

· Una riunione della piattaforma, accompagnati dal Senatore Pere Sampol i Mas, con il direttore dell’ufficio Diritti Umani, Juan Duarte Cuadrado, del Ministero degli Affari Esteri.

· La definitiva ratifica da parte della Ministra degli Esteri Trinidad Jiménez, vista la sua risposta evasiva alla mozione presentata dal Senatore Pere Sampol i Mas, dell’ambiguitá e dell’oscurantismo con i quali il nostro Ministero degli Esteri tratta le questioni relative alla causa del Giudice Fernando Andreu. Cosí come il poco rispetto verso la stessa Giustizia spagnola, verso i nove cittadini spagnoli assassinati in Rwanda e Congo e verso i milioni di morti Congolesi e Rwandesi dei conflitti della regione dei Grandi Laghi.

In allegato la petizione firmata dalla vostra organizzazione, con i tre annessi parte della missiva, e la certificazione ufficiale della ricezione da parte dell’ambasciata Suafricana, con il l’impegno scritto di far pervenire la petizione al Presidente Sudafricano in persona, Mr. Jacob Zuma.

A nome della Piattaforma BASTA IMPUNITÁ IN RWANDA, la coordinatrice Susana Sanz, vi invia la nostra riconoscenza piú sincera per la vostra partecipazione attiva e per la fiducia dimostrata nel nostro lavoro.

La Piattaforma continua a lavorare ed a fare pressioni per un Mondo dove i Diritti Umani siano rispettati Universalmente, e non selettivamente, come purtroppo accade nella Regione dei Grandi Laghi d’Africa.

Grazie di Cuore,
Susana Sanz

 ——-

Susana Sanz
Coordinatrice della Piattaforma Basta impunitá in Rwanda
www.bastadeimpunidadenruanda.org
T: + 34 620 79 11 09